Progetto

Linea ferroviaria Alta Velocità tratta Bologna-Firenze

chiudi
 

dettagli progetto

  • Ente appaltante TAV SpA
  • Nazione Italia
  • Settore trasporti, ferrovie e metropolitane
  • Area Emilia-Romagna, Bologna
  • Importo 4.902.000.000 euro
  • Località Pianoro
  • Stato Completato
  • Latitudine 44.387309

  • Longitudine 11.34331
chiudi
 

descrizione progetto

Il progetto del treno ad alta velocità, inteso come quadruplicamento delle linee più congestionate è basato sull'alta tecnologia e rappresenta un potenziamento complessivo della rete esistente.

La tratta Bologna-Firenze rappresenta un segmento strategico della rete ferroviaria nazionale e concentra in poche decine di chilometri un grande numero di difficoltà.

Della linea Milano-Napoli, la tratta BO-FI e' stata affidata al Consorzio esecutore CAVET che ha eseguito la progettazione esecutiva, gli espropri, la realizzazione del corpo ferroviario e delle relative opere d'arte, l'armamento ferroviario e gli impianti di trazione elettrica, segnalamento, telefonia, illuminazione, telecomando e sicurezza, forza motrice, i fabbricati di servizio, il collaudo parziale, le attività di pre esercizio e attivazione.

La complessità geomorfologica del terreno da attraversare, unita alla presenza di gas e di forti quantità d'acqua hanno posto rilevanti problemi ingegneristici, trattandosi di un tratto per la massima parte realizzato in galleria.

Lo sviluppo complessivo della tratta (km 4+884 ÷ km 83+366) è di 78.482 metri dei quali 71.831 metri in galleria di linea (per un totale di 9), 1.177 metri su ponti e viadotti (per un totale di 11) e 5.474 metri su rilevato ferroviario.

Oltre alla galleria di linea sono stati scavati 8.869 metri di finestre, 1.350 metri di cunicoli di servizio in scavo tradizionale e 9.259 metri di cunicoli di servizio con fresa a tutta sezione.

Le gallerie, realizzate con scavo tradizionale, hanno una sezione policentrica con un raggio di calotta pari a 5,75 metri netto.

La sezione netta interna è di 82 mq, il raggio di scavo è variabile da 6,40 a 7,00 metri.

Lungo il tracciato sono state realizzate le opere di deviazione della viabilità ordinaria e degli impianti di Enti Terzi interferenti con i lavori della linea AV, oltre alle opere di mitigazione degli impatti socio-ambientali.