Premi di laurea in memoria di Massimo Matteucci

 

L’Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Scuola di Ingegneria e Architettura, grazie al contributo della Cooperativa Muratori & Cementisti – Cmc di Ravenna, ha selezionato e premiato tre neolaureati magistrali rispettivamente in Ingegneria civile, Architettura e Ingegneria dei processi e dei sistemi edilizi che si sono distinti per tesi pertinenti, originali e innovative in tema d’edilizia.

La premiazione, che si è tenuta martedì 17 luglio presso la sede di Ingegneria e Architettura di Ravenna, ha visto la presenza del Presidente di Cmc, Alfredo Fioretti, del Sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, dei professori dell’ateneo bolognese Luca Cipriani ed Ernesto Antonini.

Presenti anche i famigliari di Massimo Matteucci insieme a numerosi esponenti della Cooperativa e di Legacoop Romagna.

Il premio di laurea, fortemente voluto da Cmc, è il modo migliore per continuare a far vivere il ricordo di Massimo Matteucci, ad un mese dal primo anniversario della sua prematura scomparsa.

Matteucci, per 21 anni Presidente di Cmc, è stato un grande cooperatore e ha sempre operato per valorizzare l’inserimento e la formazione dei giovani all’interno del movimento cooperativo.

L’ammontare del premio, di 2.000 euro ciascuno, è stato assegnato in seguito ad un bando di concorso indetto dall’Università di Bologna a Marina Zavatta, Giorgio Dan e Sofia Bulzacca.

Ai giovani laureati è stato consegnato, oltre all’attestato del Premio, anche una piccola cornice in mosaico in ricordo della cerimonia.

 

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti