Il Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio in Sicilia: “I cantieri vanno avanti”

Un tour nei cantieri siciliani di Bolognetta e di Empedocle2. Ieri il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio ha fatto tappa in Sicilia nei cantieri della Palermo-Agrigento e del secondo lotto della SS 640.
In mattinata il ministro, accompagnato, tra gli altri, dal presidente Anas Gianni Vittorio Armani, dal presidente della C.M.C di Ravenna Alfredo Fioretti, è stato al campo base del cantiere di Bolognetta per fare il punto sui lavori in corso.
Nel pomeriggio tappa alla galleria Caltanissetta, lungo la 640, per incontrare i giornalisti: “Abbiamo visitato i cantieri per aggiornarci sulla situazione – ha detto il ministro Delrio – è volontà del governo accelerare affinché al più presto si consegnino ai cittadini queste importanti opere viarie. Il nostro approccio è serio ed i fatti smentiscono che le opere non si possono fare”. “Oltre 2,5 miliardi già impegnati ed in gran parte spesi per il raddoppio della SS 640, della 189 Agrigento-Palermo e della A19 Palermo-Catania – ha aggiunto Delrio – ed altri 10 miliardi da spendere nei prossimi anni sempre in Sicilia equamente divisi tra rete stradale e ferroviaria. Queste sono opere importanti e maestose ma non ci fermeremo qui. Nel nuovo contratto di programma con Anas ci sono 23 miliardi di euro per nuove opere; di questi 12 miliardi sono per il sud e la Sicilia”.
Parole di apprezzamento, da parte del ministro, per tutti i lavoratori presenti, per il lavoro fin qui svolto.
“Abbiamo già 873 milioni di euro da spendere per 84 diversi interventi sull’A19 Palermo-Catania che dovranno concludersi entro la fine del 2019 – ha detto il presidente Anas Armani – che ci consentiranno di riaprire per intero tutti i viadotti e le corsie finendo questa situazione precaria”. Il presidente di Anas ha aggiunto che “per il viadotto all’uscita della galleria Sant’Elia c’è già una ipotesi di progetto con una spesa tra i 4 ed i 5 milioni di euro. La struttura andava chiusa perché anche in questi giorni abbiamo accertato la precarietà”.
Il tour del ministro è stato guidato da Pierfrancesco Paglini, responsabile dei due cantieri visitati da Delrio. Per la Cmc presente anche Roberto Leonardi, direttore della Divisione Costruzioni Italia.

Foto di Alessandro Giudice Jyoti

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti