Cmc di Ravenna insieme all’Università Alma Mater di Bologna per una borsa di studio in memoria di Massimo Matteucci

Un mese fa, il 15 agosto, Massimo Matteucci ci ha improvvisamente lasciato.

Matteucci, per 21 anni Presidente di C.M.C di Ravenna, ha dedicato la sua vita professionale ai valori della cooperazione. In particolare, ha sempre operato per valorizzare l’inserimento e la formazione dei giovani nello spirito del principio intergenerazionale che è fondamento del movimento cooperativo.

 

In occasione del trigesimo della sua scomparsa, il Consiglio di Amministrazione di C.M.C. di Ravenna ha deciso di attivarsi con l’Università Alma Mater di Bologna, e in particolare con la Scuola di Ingegneria e Architettura, per istituire una borsa di studio annuale per neolaureati magistrali in Ingegneria civile, Ingegneria edile-architettura e/o in Ingegneria dei processi e dei sistemi edilizi.

 

Nelle prossime settimane, in accordo con le strutture preposte dell’Ateneo bolognese, verrà definito il bando di concorso e la relativa commissione valutatrice.

Pensiamo che questo sia il modo migliore per continuare a far vivere il ricordo di Massimo Matteucci, un grande cooperatore e un grande estimatore dei giovani.

scritto da
Andrea Verduzzo
pubblicato il
15 settembre 2017

Lo conosciuto, quando lavoravo all’Expo
Facevo il custode in direzione presso gli uffici della vostra
Sede CMC
Era una persona veramente speciale
Molto cordiale e alla mano con tutti
Anche suo Figlio
E tutti gli ingenieri e geometri che ho conosciuto e i colleghi. Non dimenticherò mai quell’esperienza
Grazie Presidente R. I.P.
Era veramente una persona molto speciale

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti