SS 640, festa in cantiere per l’abbattimento del diaframma della Galleria Papazzo

Gruppo lavoratori Galleria PapazzoFesta ieri sera in uno dei cantieri della della SS 640. Alla presenza delle autorità del territorio nisseno, dei lavoratori dell’Empedocle2, dell’Anas e della Direzione lavori, è stato abbattuto il diaframma della galleria naturale Papazzo, realizzata da operai della Cmc, nel corso dei lavori Anas del secondo tratto dell’itinerario “Agrigento – Caltanissetta” compreso tra il km 44,000 e lo svincolo con l’autostrada A19 “Palermo-Catania”. 
Il nuovo tunnel è costituito da due canne, ciascuna di una lunghezza complessiva di  762 metri. Le attività di scavo, iniziate nel novembre del 2013, si sono concluse nella canna in direzione Caltanissetta, mentre per quella in direzione Agrigento restano da scavare circa 80 metri. Per il completamento della nuova galleria naturale, restano da eseguire il rivestimento definitivo, la posa in opera della sovrastruttura stradale, la realizzazione degli impianti tecnologici e la segnaletica.

Il secondo tratto, dove è ubicata la nuova galleria Papazzo in costruzione, ricade nella provincia di Caltanissetta ed è lungo 28 km. Sul secondo lotto sono previsti 6 nuovi svincoli, in adeguamento a quelli già esistenti, tra i quali quello di collegamento con l’autostrada A19 e importanti opere d’arte, tra le quali 13 viadotti, 5 gallerie artificiali, 4 gallerie naturali, 1 ponte e 9 cavalcavia.

Prima dell’abbattimento del diaframma è intervenuto il project manager del Consorzio “Empedocle2” Pierfrancesco Paglini che ha ringraziato tutti i presenti e soprattutto i numerosi lavoratori impegnati quotidianamente in cantiere. Ha benedetto la galleria il vicario del vescovo di Caltanissetta Mons. Pino La Placa: “La luce che arriva dalla galleria – ha detto il vicario del vescovo – rappresenta anche la speranza per una terra dove sono ancora tante le persone in cerca di lavoro”.

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti