La Società Italiana Gallerie a Caltanissetta. Visita alla Tbm e alla galleria Papazzo

Visita alla galleria Caltanissetta
La visita alla Tbm e alla galleria Caltanissetta

Quaranta ingegneri della Società Italiana Gallerie hanno visitato oggi i cantieri dei lavori di ammodernamento della SS 640. Particolare attenzione per i lavori in corso alla galleria Caltanissetta e alla galleria Papazzo. La SIG si occupa dello studio di progettazione e ricerche nel campo e nell’arte della progettazione e costruzione delle gallerie e delle grandi opere sotterranee promulgando la cultura del sottosuolo.  Provenienti da tutt’Italia, tecnici e  professionisti hanno prima partecipato al seminario all’interno del campo base di “Empedocle2” di Caltanissetta.  Hanno introdotto l’incontro l’Ing. Pierfrancesco Paglini, direttore generale del Consorzio e l’Ing. Andrea Pigorini, Presidente della Società Italiana Gallerie.

Successivamente è intervenuto l’Ing. Mario Liti che ha illustrato l’inquadramento progettuale della Galleria Caltanissetta nel passaggio da definitivo ad esecutivo. Nel corso dell’incontro, prima della visita in galleria – il cui scavo è a quasi tre chilometri – sono intervenuti l’Ing. Sebastiano Pelizza, professore emerito del Politecnico di Torino e il geologo Filippo Avesani. I due, in particolare, si sono soffermati sull’inquadramento geologico, idrogeologico e geotecnico della galleria. Sono state eseguite diverse campagne di indagine sia nel corso della progettazione definitiva che esecutiva, come ha specificato il professor Pelizza. Il Dott. Avesani ha illustrato un report dei parametri macchina riscontrati durante l’avanzamento, parlando anche del rivestimento della galleria in conci prefabbricati.

La galleria Caltanissetta, come è noto, è scavata da una TBM, tra le più grandi d’Italia: ha un diametro di 15,08 metri e dè lunga 115 metri. “Indubbiamente – ha detto il presidente della Società Italiane Gallerie Andrea Pigorini – quella utilizzata qui a Caltanissetta è la migliore metodologia di scavo, si tratta quindi di  una buona scelta progettuale”. “Sono rimasto impressionato – ha aggiunto – dall’organizzazione del cantiere che è un bel presidio della Cmc in Sicilia efficace e molto interessante”. Della galleria naturale Papazzo ha parlato il Dott. Avesani descrivendo l’inquadramento generale e il contesto geologico e geotecnico.

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti