Cedimento del terrapieno sulla “Palermo-Agrigento”: il costruttore lo ripristinerà a sue spese

5.01.15
Il tratto nella zona Scorciavacche

Sulla vicenda del cedimento del terrapieno sulla SS 121, il Contraente generale “Bolognetta scpa”, attraverso un nota stampa, ha dichiarato quanto segue:  “Il costruttore ‘Bolognetta Scpa’ sta eseguendo i lavori di ammodernamento di 34 chilometri della strada ‘Palermo-Agrigento’, tratto Bolognetta-Lercara Friddi, il cui completamento è previsto nel 2017.

Nel rispetto del proprio programma dei lavori, il 23 dicembre ‘Bolognetta’ ha messo a disposizione del committente un tratto parziale di 1,3 km, in località Scorciavacche, per l’apertura al traffico. A seguito del rilevamento di alcune fessure nel manto stradale realizzato sopra un terrapieno, il 30 dicembre 2014 è stata disposta la chiusura della tratta interessata, riportando il traffico sul tracciato precedente. Nei giorni successivi, si è registrato un consistente abbassamento su un tratto di circa 30 metri dello stesso terrapieno. L’esame dei tecnici di ‘Bolognetta’ ha portato ad individuare la causa del fenomeno nel cedimento del terreno naturale sottostante.

Il costruttore, dunque, seguirà a sua spese tutti i lavori necessari per il ripristino dell’opera danneggiata. Tali lavori richiederanno circa due mesi di tempo, immediatamente a seguito del dissequestro dell’area da parte dell’Autorità Giudiziaria”.

 

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti