Bolognetta, il Campo base sarà realizzato a Cefalà Diana, nei terreni confiscati alla mafia

Lavori in corso lungo la Bolognetta-Lercara

Il campo base di “Bolognetta” sarà realizzato in territorio di Cefalà Diana, nel palermitano, nei terreni confiscati alla mafia e concessi al Contraente generale dall’amministrazione comunale. Un grande segnale di rispetto dei temi della legalità che richiamano quelli dello sviluppo.

E intanto si incrementano giorno dopo giorno i lavori di ammodernamento della Bolognetta-Lercara curati da “Bolognetta scpa” (Cmc di Ravenna, Tecnis e Ccc). Un grande lavoro che va dalla rotatoria di Bolognetta allo svincolo Manganaro. 34 chilometri in tutto. “Attualmente – dichiara il project manager Pierfrancesco Paglini, coadiuvato da Davide Tironi e Giuseppe Buzzanca – le ditte sono impegnate per la demolizione e la realizzazione di due viadotti, per i quali è già stato definito, prima della fine del 2013, la deviazione del traffico”. “Inoltre – aggiunge – si sta intervenendo al restauro conservativo dei viadotti esistenti e si sta lavorando ai pali di fondazione per nuovi ponti. La cantierizzazione (rotatorie, svincoli di accesso, ecc…) prevede anche la realizzazione del Campo base”.

Il progetto definitivo dell’opera, approvato dall’Anas, prevede cinque nuovi viadotti e cinque nuovi ponti, nove cavalcavia da realizzare, sedici interventi su ponti, una galleria artificiale, dodici nuovi svincoli. Tanti numeri, come tanti sono i comuni interessati dall’opera: oltre a Bolognetta, l’infrastruttura interessa i comuni di Baucina, Villafrati, Ciminna, Mezzojuso, Campofelice di Fitalia e Vicari. I lavori termineranno nel 2017. Dal punto di vista tecnico l’intervento prevede l’ammodernamento del lotto funzionale della strada statale 121 “Catanese”, oltre i raccordi con le attuali strade statali 189 “Della valle del Platani” e 121. La realizzazione dell’opera costituisce un momento di estrema importanza non solo per quanto riguarda il sistema delle comunicazioni e trasporti della Regione Sicilia, ma anche per quanto attiene i risvolti economici, sociali ed occupazionali delle aree interessate ai lavori.

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti