Santa Barbara in Sicilia in galleria e sotto la Tbm. Una grande festa per una grande squadra

Una grande festa di famiglia. Una grande festa per una squadra che sta dando alla Sicilia una nuova strada sicura ed efficiente. Una giornata importante quella di ieri per i lavoratori impegnati nei lavori di raddoppio della SS 640. La festa di Santa Barbara è iniziata nella tarda mattinata alla Galleria Papazza, con gli uomini e le donne della Cmc insieme per la messa celebrata sotto i primi metri della galleria. Presente il presidente di Cmc Massimo Matteucci che ha seguito tutte le iniziative della giornata dedicata alla protettrice di minatori e dei muratori.

In serata grande partecipazione alla cerimonia che si è svolta sotto la TBM siciliana. “Barbara” il nome della grande talpa che ieri è stata presentata ufficialmente per lo scavo della galleria Caltanissetta. A celebrare la messa don Mario Audino, presbitero della diocesi nissena, sacerdote carismatico e figura importante per la guida spirituale di tanti giovani. Ha introdotto il project manager di “Empedocle2” Ing. Pierfrancesco Paglini che ha parlato di un grande progetto corale nei cantieri della 640, del lavoro svolto nel primo lotto e in quello in corso nel versante nisseno.

Dopo la messa un momento ricreativo in una grande tendostruttura al campo base del Contraente generale alla presenza di numerose autorità civili, militari e religiose delle province di Agrigento e Caltanissetta. Tanti i rappresentanti di associazioni di categoria, dell’Anas, sindacati e membri della società civile e imprenditoriale. Proiettato, per l’occasione, un filmato dedicato a “Barbara”, alla fresa che inizierà a lavorare nel nuovo anno: immagini del trasporto dei pezzi dal porto di Porto Empedocle fino all’imbocco della galleria, della quotidianità in cantiere e negli uffici. Una grande torta ha chiuso la serata dedicata a Santa Barbara, preceduta dai fuochi d’artificio che hanno acceso luci e colori alla Tbm, dando autorevolezza a tutti coloro che sono impegnati giorno dopo giorno per la realizzazione di una strada nuova nel cuore della Sicilia.

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti