Nuovo cantiere per Cmc in Zambia

Cmc sbarca, per la prima volta, in Zambia, lo stato africano conosciuto, in passato, col nome di Rhodesia Settentrionale.

Il contratto, acquisito da Cmc in joint venture con una impresa sudafricana, la Bomar Projects Pty, riguarda lo sviluppo di una miniera di rame in sotterraneo, di proprietà della Konkala Copper Mines, (KCM) il principale produttore di rame in Zambia.

Nello specifico, la commessa prevede lo scavo delle gallerie di accesso e di smarino a due livelli di estrazione (denominati 2900L e 3150L), rispettivamente, a circa 880 e 960 m. di profondità e accessibili attraverso i pozzi di estrazione.

Le gallerie, scavate con metodo tradizionale, avranno dimensioni di 5,50 m. per 5,50 m.

Nel contratto sono comprese anche le discenderie che si diramano dai tunnel di accesso e che permetteranno di raggiungere a vari livelli la struttura geologica che contiene il minerale di rame.

Queste discenderie hanno dimensioni 4,20 per 4,20 m. La lunghezza totale delle gallerie da scavare è di circa 63 km e la durata del contratto è di 60 mesi. La quantità stimata di materiale da scavare ammonta a circa 1,200,000 m3.

Si prevede che a regime, nel cantiere, saranno impiegati circa 400 operai locali e circa 50 tecnici espatriati (sudafricani e italiani).

Il contratto ammonta complessivamente a circa 180 milioni di dollari ( 140 milioni circa di euro) e non comprende la fornitura di alcuni materiali e servizi che sono a carico del contraente.

Al momento CMC è impegnata ad allestire il campo permanente dove alloggerà il personale espatriato.

La produzione è iniziata ed aumenta progressivamente con l’arrivo dei macchinari e del personale specializzato.

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti