Premio Racalmare, la Cmc accanto al vincitore Giorgio Fontana

Pierfrancesco Paglini sul palco del “Racalmare”

Ha vinto il giovane scrittore milanese  Giorgio Fontana la ventiquattresima edizione del premio letterario “Racalmare – Leonardo Sciascia” che si è svolto a Grotte. Ieri sera, alla presenza di un numeroso pubblico e di tanti sindaci e amministratori della provincia di Agrigento, la cerimonia di premiazione del vincitore dopo la votazione della giuria popolare che ha decretato la vittoria del libro “Per legge superiore” edito da Sellerio.

Tre i finalisti anche quest’anno. Oltre a Fontana, Roberto Andò e Leda Melluso. I tre scrittori si sono confrontati sul palco della piazza di Grotte sui temi dell’attualità, della giustizia, della storia e della politica. Temi cari a Leonardo Sciascia e a Vincenzo Consolo, recentemente scomparso, a cui era dedicata l’edizione di quest’anno. A consegnare i riconoscimenti ai tre autori, oltre al sindaco Paolo Pilato, Piefrancesco Paglini, project manager dell’Empedocle, che ha rappresentato la Cmc di Ravenna, main sponsor del prestigioso premio presieduto dal giornalista Gaetano Savatteri.

Gaetano Savatteri, Pierfrancesco Paglini, Egidio Terrana

L’ingegner Paglini, invitato a salire sul palco, ha parlato dell’attenzione della Cmc rispetto agli eventi culturali della Sicilia, dove opera sin dal 1908 e naturalmente dei lavori di ammodernamento a quattro corsie della strada statale 640 “Agrigento – Caltanissetta”.

Si è conclusa dunque ieri sera l’edizione 2012 del premio letterario più importante della Sicilia, caratterizzata dalla presenza di tre scrittori che hanno raccontato tre storie diverse, ma tutte legate all’opera e al pensiero di Leonardo Sciascia: la storia, con le imposture che ne susseguono, la nevrosi della giustizia e la politica.

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti