Ospedale dei Castelli romani, iniziano i lavori

L’Ospedale dei Castelli Romani oggi ha vissuto una giornata importante.
Infatti, dopo la fase dello sminamento e della repertazione archeologica, fasi durate molti mesi a causa della cospicuità dei ritrovamenti risalenti al secondo conflitto mondiale (quasi 400 ordigni), oggi si è dato il via alla costruzione dell’opera, con l’avvio della gettata per le fondamenta.
L’inizio dei cementi armati è stato salutato in mattinata dalla Presidente della Regione Lazio Renata Polverini, dagli assessori regionali Malcotti e Mattei e dal vice presidente del consiglio regionale Astorre. Presenti il Direttore Generale della Asl Alessandro Cipolla e i Sindaci di Albano, Genzano e Marino nonché il Commissario prefettizio di Ariccia.
Per questa struttura, che sorgerà nel territorio di Ariccia al Km 11,5 della via Nettunense, serviranno 120 milioni, 65 dei quali già finanziati per un primo appalto.
L’opera, che sarà eseguita dalla società consortile ” Ospedale dei Castelli” composta da Cmc e Sac (la partecipazione di Cmc è del 50,1%) prevede una struttura di tre piani con 285 posti letto tra cui 260 decenze, 59 day hospital, 8 sale operatorie e 3 sale parto.

 

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti