Firmato il contratto di appalto per la costruzione del molo foraneo del porto di Ancona

Questa mattina, presso la sala Marconi dell’Autorità Portuale di Ancona, alla presenza del Presidente dell’Autorità Portuale, l’Avv. Luciano Canepa, del Segretario generale dell’Autorità Portuale, il Dott. Tito Vespasiani, del Presidente della Camera di Commercio di Ancona, Dott. Rodolfo Giampieri, e del Direttore Italia di Cmc, l’ing. Gianluca Menchini, di vari rappresentanti della stampa e della televisione locale, è stato firmato il contratto di appalto relativo ai “Lavori di costruzione del Molo Foraneo di sopraflutto nell’ambito di lavori di 3° fase delle opere a mare del Porto di Ancona” per un importo di euro 55.969.895,48 ed una durata di 900 giorni complessivi. La consegna dei lavori avrà luogo entro il mese di marzo.

Il molo di sopraflutto avrà una lunghezza complessiva di circa 776.00, e sarà costituito da un nucleo interno di pietrame (5-500 kg), imbasato su uno scanno di spessore variabile, costituito anch’esso da pietrame. La sezione del nucleo avrà forma trapezia e scarpate con pendenza 3/2 su ambo i lati. Il nucleo sarà ricoperto da uno strato filtro dello spessore di 1,60 metri, costituito da scogli con peso compreso tra 1.000 ÷ 3.000 kg. Su entrambi i lati sarà presente un ulteriore strato filtro, avente spessore pari a 2.40 metri, costituito da scogli con peso compreso tra 3.000 ÷ 5.000 kg, a sua volta ricoperto dalla mantellata di rivestimento. Quest’ultima, dello spessore di circa 4.85 metri, sarà costituita da tetrapodi in conglomerato cementizio da 12.5 mc posti a doppio strato. (Juri Persigilli)

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti