“La competizione positiva”, convegno di Cmc sull’economia cooperativa

Convegno Cmc 2-3 dicembreCmc conclude il ricco programma relativo alle celebrazioni per i suoi 110 anni con un appuntamento di riflessione sulla cooperazione e con una grande personalità internazionale, il prof. Zygmunt Bauman, illustre sociologo e filosofo dell’università di Leeds, per la prima volta a Ravenna, che con la Lectio Magistralis su “Consumo, moralità e sostenibilità del Pianeta” apre venerdì 2 dicembre il convegno internazionale dal significativo titolo “La competizione positiva: le imprese cooperative tra regole di mercato e solidarietà”.
A fianco del prof. Bauman altri illustri ospiti, nazionali ed internazionali, come la prof. Noreena Hertz, insigne economista dell’Università di Cambridge, ci parlerà, sempre venerdì pomeriggio, dell’ascesa del Co-op Capitalismo.
A seguire una tavola rotonda che vedrà confrontarsi il Vescovo di Ravenna, Mons. Giuseppe Verucchi, Leonardo Becchetti, prof. di Economia Politica all’Università Tor Vergara, Rosario Altieri, Presidente dell’Agci, Vincenzo Mannino, Segretario generale di Confcooperative, Giuliano Poletti, Presidente di Legacoop e il Presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani.
A moderare l’incontro, Massimo Mucchetti, giornalista del Corriere della Sera.
Sabato 3 dicembre alle ore 9 verrà presentato il libro “Da Ravenna al mondo. Come la Cmc è diventata una grande impresa cooperativa internazionale (1952-1985)”. Il volume, edito da il Mulino, ricostruisce gli anni del secondo dopoguerra, quelli che hanno portato la cooperativa dalle dimensioni locali e nazionali di allora a quelle internazionali di oggi. A presentare il libro l’autrice, la prof. Vera Zamagni, professore ordinario di Storia economica nella Facoltà di Economia dell’Università di Bologna.
Il convegno proseguirà mettendo a confronto illustri ospiti internazionali sul tema “L’impresa cooperativa tra il locale e la dimensione internazionale”.
Insieme all’Amministratore Delegato di Cmc, Dario Foschini, porteranno le loro esperienze la spagnola Arantza Laskurain, Segretario Generale della Mondragon Corporation Cooperativa, l’indiano R.N. Pandey, Amministratore Delegato del National Labour Cooperatives Federation, l’inglese Sarah Deas, Chief Executive del Cooperative Development Scotland.
Modera il confronto Mauro Giordani, Presidente della Fondazione Barberini e conclude Pauline Green, Presidente dell’International Cooperative Alliance .
Il convegno sarà l’occasione per affrontare alcuni temi che ci stanno particolarmente a cuore:
1 – la cooperazione come opportunità, cioè come modo diverso, ma efficiente e condiviso, di produrre valore nel confronto aperto sul mercato;
2 – la capacità di essere globali, mantenendo un rapporto strettissimo con il proprio territorio. Un legame che arricchisce e feconda il luogo di origine, ma che consente anche di offrirsi al mondo con una forte identità culturale e di comunità;
3 – il modo di produzione cooperativo come forma di impresa capace di trasmettere il patrimonio accumulato alle generazioni future.
Il convegno si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio di Regione Emilia Romagna, Provincia di Ravenna, Comune di Ravenna.

 

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti