“Settimana Rosa”: Cmc e Teodora Pallavolo Ravenna insieme a Linea Rosa per dire che “uscire dalla violenza si può”

Da lunedì, 7 marzo, a venerdì, 11 marzo, le operatrici e le volontarie di Linea Rosa incontreranno le oltre 400 bambine, adolescenti, ragazze delle squadre del consorzio Teodora Pallavolo Ravenna, per parlare loro dell’attività di Linea Rosa contro la violenza sulle donne.
Per Alessandra Bagnara, presidente di Linea Rosa, che nel 2010 ha accolto 465 donne, questa è una “straordinaria opportunità, perché potremo dire che cosa è Linea Rosa, cosa fa, chiarire dubbi non solo alle giovani atlete ma anche alle loro amiche, mamme, nonne. Non per creare allarmi e insicurezze, ma consapevolezza e informazione”.
Questo momento di incontro rappresenta il fulcro della “Settimana Rosa”, organizzata in occasione dell’8 marzo e presentata questa mattina in municipio, un appuntamento nel quale Teodora Pallavolo Ravenna e Cmc hanno voluto essere vicine a Linea Rosa, per affermare che “Uscire dalla violenza si può”.
La “Settimana Rosa”, organizzata con il patrocinio di Provincia e Comune, si aprirà ufficialmente domenica, 6 marzo, alle 10.30 nella palestra Don Minzoni, in occasione del torneo di minivolley “Giocaland in maschera”, dedicato a giovani atlete della pallavolo.
La presentazione di questa mattina è stata introdotta da Giovanna Piaia, assessore alle Pari opportunità: “Quanto fatto da Cmc e Teodora Pallavolo – ha detto l’assessore – costituisce l’assunzione di una responsabilità sociale che sempre più vorremmo vedere da parte delle imprese. Ci piacerebbe davvero molto che ogni azienda adottasse un progetto sociale. E ci fa piacere che il mondo dello sport, come già altre volte accaduto, veicoli un messaggio come quello diffuso da Linea Rosa, perché chi pratica sport nel senso più vero del termine sa che bisogna individuare modi non conflittuali per vivere le competizioni”.
Ennio Dragoni, presidente del consorzio Teodora Pallavolo Ravenna, nato nel 2009 con l’obiettivo di superare la frammentazione del panorama pallavolistico femminile ravennate, si è detto “contento e orgoglioso di essere coorganizzatore di questo evento a sostegno di Linea Rosa e quindi delle donne vittime di qualsiasi forma di violenza. La nostra realtà non si può sottrarre davanti a questo problema, perché ha al centro della sua attività la donna, che vuole valorizzare non solo dal punto di vista sportivo”.
Sulla stessa lunghezza d’onda Guido Leoni, vice presidente della Cmc, che festeggerà i suoi 110 anni il 7 marzo alle 17 nella sede della Cmc tra gli altri anche con le atlete della Teodora e le volontarie di Linea Rosa: “Per noi è un piacere e un onore sostenere Linea Rosa e Teodora Pallavolo. Ritengo naturale la nostra adesione a questi progetti, perché essere un’impresa, e ancor più una cooperativa, significa condividere la responsabilità sociale nei confronti della comunità di cui si fa parte”.
Tra gli appuntamenti della Settimana Rosa si segnalano ancora, l’8 marzo dalle 19 a mezzanotte all’Almagià la festa di Linea Rosa, Teodora e Cmc.
Il 12 marzo alle 17 la conclusione della manifestazione in occasione della partita casalinga dell’Ottima Teodora (serie B2).
L’organizzazione della “Settimana Rosa” è stata resa possibile anche dal contributo di Assicoop, Unipol, gruppo Hera, tipolitografia Mazzanti, forno pasticceria Coccinella.

Lascia un commento

Tutti i campi sono richiesti